Città di carta

Entrerai nelle città di carta e non tornerai più indietro.

Ieri sera sono andata a vedere Città di carta insieme ai miei amici. Era il primo giorno d’uscita nelle sale,quindi d’era pienone.
Come promesso,ecco una piccola recensione (stando attenta però a non spoilerare).

locandina città di carta
Premetto che non è il mio genere di film,io sono più per fanstasy,thriller psicologici,azione,ecc..; però non è stato poi così male.
Trama:
Tratto dal Romanzo besteller di John Green (“Colpa delle Stelle”), Città di carta è la storia di Quentin e della sua enigmatica vicina di casa Margo, amante del mistero al punto da diventarlo lei stessa. Dopo averlo trascinato in un’unica notte di avventure in giro per la città, Margo scompare improvvisamente lasciando degli indizi che Quentin dovrà decifrare. La ricerca porterà Quentin e i suoi amici attraverso un’avventura che sarà al tempo stesso commovente e divertente. Infine, sulle tracce di Margo, Quentin troverà la consapevolezza del significato di vera amicizia e vero amore.

Durata:
109 minuti

tumblr_nd8lgqJFxv1r0x46yo1_500

Opinioni:
Ecco,qua arriva la parte difficile. Dunque,come ho già detto,non è sul mio genere come tipo di film però mentirei se dicessi che mi è dispiaciuto. Margo è un personaggio complesso ma interessante, un pò come il suo modo di pensare. Mentre tutti vivono una vita ordinaria,lei va alla ricerca di un qualcosa di più. La vita normale non fa per lei.
Interessante il fatto delle città di carta,nominate nel film e scelte come luogo di isolamento. Tutti gli indizi portano lì.
Come non detto,un piccolo spoileruccio lo ho fatto (perdonatemi).
Continuando il discorso,in sala è piaciuto molto: a fine film è anmche partito un applauso! Anche ai miei amici è piaciuto molto dal punto di vista della storia e dell’interpretazione.
Due paroline sul finale: non è scontato e questo è un fatto che mi ha soddisfatta.

Da guardare?
Se vi piace il genere sì; se non siete molto amanti,tentar non nuoce. Io sinceramente non mi sono pentita di averlo visto (anche se ogni tanto tiravo qualche sbadiglio).

7 risposte a "Città di carta"

      1. Grazie a te per la risposta! Tra l’altro, a me è successo solo una volta di assistere ad un applauso a fine proiezione: il film era The Butler, e direi che lo meritava decisamente. A presto! 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...