Resurrection, scena #1

Forse non ve l’ho mai detto ma una mia amica che fa l’artistico mi chiese tempo fa di aiutarla a fare un manga: io mi occupavo della storia e lei dei disegni. Sono arrivata alla scenza dodici,poi ho avuto un blocco e così ho pensato “magari postando qua qualche scena posso raccogliere suggerimenti e consigli preziosi..”.. e quindi eccomi qui con la scena uno!

-XX secolo,chiesa gotica abbandonata-
Astrid è inginocchiata ai piedi di un altarino funebre. Quello del suo Maestro. Il viso nascosto dal cappuccio della mantella,ripercorre gli ultimi istanti di quell evento…
[Avevano appena fatto irruzione nel cvavou sotterraneo,quello che doveva essere la base di Kalel e della sua setta. Erano in sette,più il Maestro. Lei avrebbe dato la vita per lui.
Kalel era lì,in piedi,rideva sotto i baffi. Lo circondarono,e il Maestro gli intimò di arrendersi. Fu un attimo. Dall’oscurità,gli uomini di Kalel attaccarono,uccidendo tutti tranne loro:Astrid e il Maestro. Kalel tirò fuori una pistola,puntandola su di lui. Astrid non resistette,prese il pugnale,si mise a correre verso Kalel quando i suoi uomini spararono cercando di colpirla. Una pallottola colpì una tubatura del gas e l’impatto causò un incendio che investì la ragazza.
Gli ultimi attimi sono un’ombra che la prende e la porta fuori,per poi accasciarsi a terra. Il Maestro.]
Astrid serra i denti e una lacrima le riga il viso. Il Maestro è morto per causa sua. Poi,si alza,guarda l’altarino sopra al quale vi era uno squarcio dimensionale e sussurra:”il medaglione..”

Cosa ne pensate? Ditemi voi se siete interessati a sapere il continuo ^^

15 risposte a "Resurrection, scena #1"

  1. Sinceramente non mi intendo di manga. Mi piacciono i fumetti, però i manga non mi attizzano… Comunque trovo la scena abbastanza movimentata, anche se, forse necessiterebbe di uno spunto,magari nella narrazione, che faccia del flashback qualcosa di più originale: ad es. lei che lancia il pugnale e per errore colpisce il maestro, perchè l’infame ha deviato il colpo con la sua katana…
    Un saluto ed un fiore…….

    Piace a 1 persona

    1. Quelli ancora non ci sono per motivi organizzativi (la mia amica è all’università e io faccio il quinto anno,siamo leggermente “impegnate”),ma cerchrò di postarli il prima possibile 🙂 Grazie per la lettura ❤

      "Mi piace"

  2. Mi sembra un ottimo spunto… però ti prego!!! Non cominciare a rigirarti anche tu in questa storia con la tiritera dei sensi di colpa per qualcuno che è morto per colpa tua, bla-bla-bla: Un Maestro deve fare quello che la “job description” di un Maestro prevede, e al para. 3, sottopara. 4, comma 5 della predetta job description, c’è scritto anche : “sacrificarsi per i propri allievi, soprattutto per quelli con tendenze suicide”… Altrimenti, dico io, non lo fare proprio il Maestro, cambia lavoro.
    Ciao Anubi, eri tu la specialista del Software, o mi confondo? Oggi ho scritto qualcosina sul furto del cellulare di mio figlio che ti potrebbe piacere…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...