//sfogo

Tre settimane fa (o forse anche di più), ho lasciato il mio ragazzo.
Sono uscita da una storia d’amore a senso unico,dove lui mi usava solamente, mentiva,tradiva..
Tre settimane fa (o forse anche di più), colui che mi trovò tutte le prove per incastrare il mio ex dimostrava in tutti i modi un grande interesse nei miei confronti. Sorprese a casa, quando avevo freddo alle gambe si toglieva i pantaloni per darli a me..Io,però, ero fredda, a volte alternavo dei momenti di affetto.. ma sostanzialmente ero fredda e distaccata. Capitò un pomeriggio che eravamo insieme in camera sua,a provocarci e scherzare. A un certo punto inizio a guardarlo e mi viene voglia di baciarlo,di fare di più. Finimmo a fare l’amore.. ma finito l’atto tornai a rintanarmi nel mio guscio.
Due settimane fa questo ragazzo perse interesse nei miei confronti,decidemmo di rimanere amici. Scrissi su Fb un post dove dicevo: “Questo é dedicato a tutte quelle ragazze che dicono “se non mi trova disponibile al momento,andrà da un’altra”.. me in primis.
Sapete cosa vi dico? Mi ci é voluta una gran delusione e giorni di pensieri prima di giungere a questa conclusione…
“Se lui non ha una risposta subito andrà da un’altra”, bene allora, che ci vada pure! Anzi,sarò la prima a dirglielo!!
Che moda é quella del tutto subito!? Che sono,un cagnolino!?
Se io per te valgo come tutte le altre vattene pure! Io voglio essere la prima scelta,non una delle tante portate del buffet!
Per me uno deve essere disposto a fare 100 ricevendo da parte mia 20 o 30.
Voglio essere quella importante,quella per cui faresti l’impossibile e forse anche di più. Quella a cui devi stare dietro mesi e mesi senza mai avere la certezza che si metterà assieme a te.
Non esistono risposte immediate: sono una persona e non Google.
E se non ti va bene puoi anche andartene affanculo che io da sola sto bene comunque”.
Lui lo lesse,si arrabbiò con me. Mi disse che non fnziona così,che se uno da 100,anche l’altro deve farlo. Gli dissi che non era riferito a lui. Non credo mi abbia creduto.
Una settimana fa nel mio cuore iniziò a nascere un sentimento nei suoi confronti. Lo andai a trovare a lavoro,gli chiesi balbettando se potevo baciarlo e quando lui mi porse la guancia io gli afferrai il viso e lo baciai sulle labbra con tutto il sentimento che avevo in corpo. Lui sembrò felice.
In questi giorni inizia a scrivergli, gli dissi che per lui era nato qualcosa. Lui cambiò argomento. “Ne parleremo un pomeriggio a voce” disse.
Due giorni fa ebbi un crollo psicologico e in preda alle lacrime chiamai a lui. Parlammo fino alle 3 di notte.
Ieri è cambiato tutto. Ieri era freddo e distaccato. Mi ignorava. Gli scrissi dei piccoli messaggi solo la mattina poi lo lasciai stare.
Ieri notte mi chiamò alle 23.50. Mi chiese se ero fuori,io risposi che stavo dormendo. Mi disse che aveva visto due nostri amici al parco. Gli chiesi se voleva dirmi altro e lui disse no. “Buona notte”, lui mi salitò con un ciao.
Oggi gli ho mandato un messaggio dopo pranzo,chiedendo come stava. Mi risposte freddo e distaccato. “Bene te?”. “Un pò cosi”. “come mai?”. “La situazione in generale,non ci capisco un cazzo”. “cioè”. “Ne dobbiamo parlare a voce”. “ahh”. “non voglio metterti pressione,che sia chiaro”. “Se riesco domani ci vediamo”. “basta organizzarsi per tempo,io domani non dovrei avere impegni”. “ok”. Ora attendo le sue mosse. Non lo contatterò più, credo di aver fatto anche troppi passi..
Oggi ho avuto la consapevolezza di star giocando un gioco a somma zero. Potevo giocare meglio il round e invece la confusione mentale ha avuto la meglio. E ora sono così,con gli occhi tristi e lui nella mia testa.
Domani (o quando ci vedremo per parlare) questo sentimento morirà. Mi sto preparando psicologicamente. Forse ho rovinato da sola una cosa che poteva essere bellissima, o forse no.
Ho sbagliato a giocare questa mano e al 90% ho perso (?)

14 risposte a "//sfogo"

  1. Dunque: tre settimane fa ti sei lasciata. Due settimane fa, quasi per gioco, hai fatto l’amore con il tuo amico. La settimana scorsa hai capito che forse valeva la pena di tentare di starci insieme. Oggi hai capito che le vostre aspettative sono diverse. Aspetta almeno la prossima settimana prima di dar proprio tutto per perduto! 🙂

    Piace a 1 persona

    1. (puoi mortificarmi quanto vuoi per come mi sono comportata).
      non ci sto capendo più nulla.. badavo a costruirmi muri per non prendere di nuovo una cotta per qualcuno e invece è stato tutto vano..
      Oggi e ieri da come lui è freddo e distaccato mi si è “confermato” in buonissima parte il mio pensiero che ormai ho perso.. Ma bisogna vedere tutto quando ne parleremo.
      Non mi aspetto di fidanzarmici, la soluzione migliore sarebbe pe entrambi di provare sul serio a stare insieme,senza giochetti o altro..
      come dici te: tocca aver pazienza e vedere come si evolveranno le cose..

      "Mi piace"

      1. No, non ti sto mica mortificando, non mi permetterei mai! Ma il tuo amico ti piace davvero o è solo un rimpiazzo? Perché se è solo un rimpiazzo dell’ex, lascia stare… oppure divertitevi ma senza aspettative. Beata gioventù! Comunque volevo dire.. la cavalleria sta nel togliersi la giacca e darla alla donna, togliersi i pantaloni è un pò eccessivo… qualcosa dovevi sospettarlo! 🙂

        Piace a 1 persona

      2. hahahaha perchè avevo freddo alle gambe! (mi ero mesa la gonna e le calze nere fini! sopra ero coperta col giubbotto)..
        se fosse un rimpiazzo non sarei in imbarazzo ogni volta che so che esce con me, oppure non sarei in ansia di una sua risposta quando gli invio un messaggio… credo di provare un sentimento sincero,altrimenti se fosse solo un rimpiazzo satrei malissimo dentro..
        il punto è:lui nei miei confronti cosa prova?

        Piace a 1 persona

      3. Solo lui potrà dirtelo… e non vorrei tormentarti ma le cose sono due: a) o il suo scopo, comprensibile, era quello di portarti a letto e c’è riuscito, pace e amici come prima b) oppure è confuso anche lui e non sa bene che gli è successo. Può esserci anche paura di restare “invischiato” in una relazione di cui non era ancora pronto. In questo caso gli servirà un pò di tempo per capirsi…
        poi veramente ma non voglio portar rogna ci sarebbe anche la possibilità c) che è quella che avreste fatto meglio a rimanere solo amici…
        ah e poi c’è la possibilità d) che fra una settimana incontri qualcuno che ti piace di più!

        Piace a 1 persona

  2. Che casini… Hai speso troppe forze pensando a chi avevi vicino, a quanto valevano dimenticando quanto vali tu invece. Posso solo dirti che parte tutto da te, se vali 100, se vuoi essere importante, allora comportati come tale e non assecondare chi ti sta vicino.
    In ogni caso, fai sempre quello che ti senti di fare, evidentemente in quel periodo volevi “solo” rapporti superficiali ma hai capito che alla lunga non ti interessano. Bene, ora vai avanti, hai fatto esperienze.

    Un saluto,
    Savio (Oblio)

    Piace a 1 persona

  3. ahi ahi ahi principessa…benvenuta nel gioco della vita. Quello che hai scritto, per quelli come me (troppo vecchi), è chiaro come il sole ma sei una donna, giovane ed inesperta (scusami ma non è un rimprovero) e quindi hai guardato solo dentro di te senza cercare riscontri. Tu hai una profondità che nei ragazzi della tua età è quasi impossibile da trovare, per cui hai due opzioni: o decidi di scendere al loro livello ed accettare quello che offrono senza aspettarti nulla, oppure continuare a cercare chi ti renderà felice rischiando di passare un pò di tempo da sola…valuta tu ciò che è meglio per te… da quello che ho capito, forse il secondo è peggio del primo… 😉

    Piace a 1 persona

  4. quando finisce una storia importante si è sempre estremamente deboli, anche quando si è artefici della decisione., ed è in quei momenti che si possono fare scelte affrettate e sbagliate. Prendi tempo per smaltire l’accaduto, non fare scelte ora, potrebbero essere a tuo sfavore o deludenti. Auguri, un’abbraccio

    Piace a 1 persona

  5. Per essere importanti per qualcuno prima devi sentirti importante tu per te stessa….se nin ti senti importante come puoi pensare di diventarlo per qualcuno???💟💟💟

    Piace a 1 persona

  6. MALAMMORE

    di Fausto Corsetti

    Tante volte ci siamo illusi, tante volte ci è sembrato di aver trovato la persona giusta. Poi, all’improvviso questa persona ha rivelato un altro volto: desideri che ci escludevano, progetti che non ci contemplavano, un passato che non conoscevamo…
    L’amore allo stato nascente proietta sul suo oggetto tutte le perfezioni: scartando il buio, vede solo la luce; sordo alle dissonanze, ode solo le melodie che l’amato gli invia.
    Ma, dopo le meraviglie dell’incantamento, accade che l’ideale si ridimensioni e che all’illusione faccia seguito la disillusione: il riconoscimento della realtà, relatività e fragilità di ogni relazione. Più difficile accettare la delusione, sopportare la catastrofica sfiducia nelle proprie capacità di valutare l’altro, di conoscere le proprie reazioni: “Non avevo capito niente…” si dice l’innamorato abbandonato, seduto sulle macerie del suo sogno d’amore. Sono molte le parole che si dicono. Poche quelle che si incarnano, mentre tutto ciò che conta accade nell’inevidenza di storie sepolte dalla ferialità e dalla vita che propone una sequenza di giorni che facilmente si assomigliano uno all’altro. Non si misura il dolore che cresce: lo si attraversa; lo si abita, mentre lo si lascia entrare in quelle stanze interiori dove troppo raramente si è capaci di appartarci per affrontare domande alle quali, soli, si è chiamati comunque a dare risposta.
    Quasi tutti abbiano sofferto per un amore troppo presto finito…
    Quando i fallimenti si susseguono, però, qualche cosa dentro si frantuma e il cuore, come un vaso incrinato, non riesce più a contenere un nuovo versamento d’innamoramento. La mente cerca di indurlo ad accettarlo ma, nonostante tutto, continua a emergere un senso di alienazione, di perturbante “non familiarità”. Il cuore potrebbe essersi irrigidito, oppure l’altro potrebbe essere così roccioso da rendere impossibile rimodellarsi a vicenda.
    L’amore richiede che due esseri si fondano fino a generare un’inedita presenza nel mondo, una terza persona che ingloba l’io e il tu. Se questa fusione non accade scende l’ombra, si incunea il gelo dell’estraneità.
    C’è nell’amore una componente di ignoto, un’oncia di mistero, un margine di rischio che nulla potrà mai dissolvere. E forse sono proprio questi elementi che rendono l’avventura d’amore coinvolgente, affascinante, irrinunciabile, indimenticabile.
    Siamo chiamati a giocare con il tempo e con la vita per il gusto di vivere, di amare, di essere amati. Siamo invitati al tavolo delle cose che crescono piano piano, della vita che si concede giorno per giorno. Siamo in viaggio, sempre e di nuovo, alla scoperta delle cose del mondo, per capirle, alla ricerca di ogni incontro che ci rende vicini, intimi, compagni di un andare che favorisce condivisione e partecipazione. Nessuno è mai troppo distante.
    C’è una profezia contenuta, anzi gelosamente custodita, nello scricchiolio di ogni zolla di terra che mal sopporta di lasciarsi calpestare: la speranza.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...