Pareri sul film: Wonder

Ieri sera sono andata al cinema a vedere questo meraviglioso film: Wonder.

Wonder-TWITTER-FB-OG
La trama, penso la sappiamo un pò tutti, è questa:

Il giovanissimo Jacob Tremblay (Room) riveste il ruolo del protagonista August “Auggie” Pullman, bambino affetto dalla Sindrome di Treacher Collins (malattia congenita dello sviluppo craniofacciale) in procinto di frequentare la quinta elementare in una scuola pubblica locale.
Costretto precedentemente a studiare a casa a causa dei numerosi interventi chirurgici al viso, è la prima volta che August si unisce a una classe di coetanei, mangia alla mensa della scuola o parte in campeggio coi compagni. Nonostante le preoccupazioni di mamma Isabel (Julia Roberts) e papà Nate (Owen Wilson) sostiene gli sguardi curiosi e diffidenti degli studenti con fierezza e dignità, facendo il suo ingresso nella scuola pubblica come un supereroe, o piuttosto come un astronauta deciso a piantare la sua bandiera in un mondo distante e inesplorato.
Mentre la famiglia, i nuovi compagni di classe e tutti quelli intorno a lui si sforzano per accettarlo, lo straordinario viaggio di Auggie li unirà tutti dimostrando che non puoi omologarti quando sei nato per distinguerti.
Dopo un anno, fatto di momenti difficili, divertenti e bellissimi, Auggie e tutti quelli intorno a lui, si ritrovano cambiati dalle cose che più contano: l’amicizia, il coraggio e la scelta quotidiana di essere gentili verso chiunque incontri sul tuo cammino.

dontjudge1.jpg

Già dalla trama, si vede che la storia di un bambino di 10 anni nato con una deformazione facciale, diventa uno sguardo allargato su cosa significa essere umani.
L’omonimo libro bestseller di R.J. Palacio in poco tempo è diventato un caso letterario in tutto il mondo, un esempio concreto e cartaceo dell’assunto “mai giudicare un libro dalla copertina”, né un bambino dal suo aspetto.
Wonder affronta un tema classico: quello della diversità alle prese con la perfidia del mondo, invitando fin da subito lo spettatore a non fermarsi all’apparenza.
Se,all’inizio, il piccolo Auggie troverà molte prese in giro e poca comprensione, nella seconda parte del film vediamo il rovescio della medaglia: grazie alla sua gentilezza e al suo animo sensibile, poco alla volta riesce a trainare verso di se il cuore degli altri bambini.
Non solo commovente (come ci si aspetta da un film di questo genere), ma anche sincero e anche comico in alcuni tratti.
Un invito a guardare con occhio diverso ciò che riteniamo “diverso”, a conoscere prima di etichettare.
Ho inoltre molto gradito il passaggio a diversi punti di vista durante la storia: in questo modo si ha un quadro completo delle vicende sotto ogni occhio, e non basandosi solo su ciò che vede o pensa il protagonista.

Consiglio a tutti,se non siete già andati a vederlo, di guardarlo assolutamente, perchè vale.

Wonder_(film)

6 risposte a "Pareri sul film: Wonder"

    1. scommetto che il libro è ancora più bello del film 😀 Comunque, secondo me non è solo per ragazzini ma per tutti: trasmette un messaggio che è bene ricordarsi sempre.
      La sala ieri era piena di adulti, di giovani (oltre me e il mio ragazzo), ben pochi.. ed è davvero un peccato

      "Mi piace"

  1. L’ho visto al cinema e l’ho adorato, è commovente vedere la storia dal punto di vista della sorella, è forse il punto di vista che si tende maggiormente a non vedere… un bel film sotto Natale, il che non era facile 😁

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...